Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Restituzione delle chiavi appartamento locato con gravi danni, richiesta risarcimento





Ho affittato 4 + 4 un alloggio con giardino in condizioni perfette (era nuovo).
Ora dopo 2 anni l'inquilino disdice la locazione perchè ha trovato lavoro all'estero. Durante i 6 mesi di preavviso abbandona totalmente l'alloggio (nel frattempo il suo cane aveva distrutto il giardino e fatto danni alle tapparelle). Più volte l'ho richiamato a rimettere a posto i danni per poter lasciare poi la casa a posto, ma invano. Ora tra pochi giorni dovrebbe restituirmi le chiavi ma vuole farmele avere tramite suoi parenti perchè è ancora all'estero. Il giardino non esiste più, non c'è più un filo di erba (era prato inglese); ci sono danni alle tapparelle e non so ancora cosa c'è dentro casa. Non ha pagato le rate di condominio (debito di euro 1400).
Con la sua cauzione posso ripagare le rate di condominio ma mi rimangono i danni, per cui quando vengo chiamata per la restituzione chiavi vorrei non ritirarle e pretendere che l'alloggio mi sia restituito come l'ho consegnato, ossia con giardino com'era e poi non so se posso ritirare le chiavi dalle mani di sconosciuti.
Come mi devo comportare per tutelarmi?

RISPOSTA



Confermo che non potresti ritirare le chiavi dell'appartamento, dalle mani di una persona estranea al contratto, salvo che sia delegata per iscritto alla consegna delle chiavi, direttamente dal conduttore.
Nel momento in cui il perfetto estraneo ti riconsegnerà le chiavi, le rifiuterai eccependo il difetto di delega scritta alla consegna delle chiavi, da parte del conduttore (oltre agli evidenti danni alla tua proprietà).

Successivamente si presenterà con una delega scritta alla consegna delle chiavi (una procura scritta ai sensi dell'articolo 1392 del codice civile), quindi accetterai le chiavi soltanto dopo avere stilato un verbale relativo allo stato d'uso dell'immobile, con tanto di foto. Il verbale (e le foto allegate) saranno firmate da te e dal terzo delegato alla consegna delle chiavi.
Così facendo ti costituirai delle prove a tuo favore, al fine di chiedere un congruo risarcimento danni all'inquilino.

Rientrata in possesso delle chiavi, chiederai un preventivo ad una ditta edile per la riparazione di tutti i danni cagionati all'immobile dall'inquilino, quindi, con atto di citazione al tribunale civile, chiederai un risarcimento pari all'importo di cui al preventivo, oltre ad interessi legali ed alle spese processuali.
All'atto di citazione contenente la richiesta di risarcimento danni, sarà allegato il verbale firmato dal proprietario dell'appartamento e dal delegato alla consegna delle chiavi ed alla chiusura del rapporto contrattuale.

Per la presentazione dell'atto di citazione, sarà necessario rivolgersi all'assistenza tecnica di un avvocato difensore. A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: