Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Risarcimento danni - Tabelle per il risarcimento del danno biologico ai sensi dell'art. 139 del codice delle assicurazioni



Rosario da Roma:



Premetto che ho gia' provveduto a spedire mia donazione per questa richiesta...con la certezza che avro' da voi la risposta al mio quesito.

Il 20 luglio scorso ho avuto, per mia disgrazia, un incidente con il mio scouter.
Provocato da un utente con auto,e accertata la mia non colpevolezza per l'accaduto...e fin qui tutto bene.. Rilasciato dal pronto soccorso,dopo medicazioni del caso,con una prognosi di 10(dieci) giorni,salvo complicazioni... In seguito dopo accertamenti radiologici il primario in qurestione,mi ha dato altri 8(otto) giorni di prognosi..e ancora, il mio medico,visto che i dolori al costato non diminuivano..altri 15(quindici)giorni.Il totale di tutto e'..33(trentatre)giorni...

......DOMANDA...

esiste una quota standard per poi poter saldare questo periodo da parte dell'assicurazione?come mi devo comportare nell'eventualita' che l'assicurazione voglia....come dire...fare la furba?
(la stessa cosa ha fatto con il rimborso dei danni del mio scouter...che grazie ad un meccanico onesto sono riuscito ad avere il dovuto)..
Spero di essere stato comprensivo...se qualcosa manca saro' lieto di aderire ad ogni vostra domanda e se necessario a tutti gli incartamenti del caso...



RISPOSTA



Per ogni giorno di prognosi, l'assicurazione deve risarcire un importo compreso tra un minimo di 88 euro e un massimo di 130 euro.
Il danno biologico, ossia il danno alla salute e alla capacità lavorativa, è liquidato secondo specifiche tabelle utilizzate dall'autorità giudiziaria; la tabella del Tribunale di Milano è la più utilizzata dalla giurisprudenza maggioritaria.
Le tabelle sono stabilite alla luce dell'articolo 139 del Codice delle assicurazioni.
Una proposta di risarcimento inferiore a 2.904,00 euro (88*33) non è, nel modo più assoluto, conveniente per i tuoi interessi; tuttavia, faresti bene ad accontentarti anche di una somma inferiore a 4.290,00 euro (130*33). Nell'eventualità in cui tu non dovessi accettare l'offerta dell'assicurazione, infatti, dovresti citare in giudizio la Compagnia assicurativa e mettere in preventivo gli oneri di un lungo processo civile piuttosto costoso e rischioso.
Cordiali saluti

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale