Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Donazioni - Donazione di buoni fruttiferi postali che vengono cointestati al figlio e ai nipoti minorenni



Maria da Milano:



Anni fa,la mia nonna paterna lascio' prima della sua dipartita una somma di denaro a me e mio fratello, sotto forma di buoni postali cointestati a mio nome e a nome di mio padre, perche' all'epoca eravamo entrambi minorenni. Quel tipo di buoni postali triplicavano in valore ogni 10 anni.
Originariamente emessi in lire, la somma lasciata a mio nome ammontava a £ 11.000.000; a seconda dei miei calcoli la somma dovrebbe ammontare in data odierna a € 16.000. I buoni sono sempre stati in possesso di mio padre, di recente ho fatto gentile richiesta di poter far uso dei buoni in quanto diventero' madre e moglie in pochi mesi e vorrei contribuire alle spese. La risposta e' stata negativa, mio padre sostiene che non ho alcun diritto a fare questa richiesta e aggiunge che i buoni sono stati gia' scambiati e i soldi spesi. La domanda e' questa, come e' possibile che i buoni siano stati scambiati senza il mio consenso? C'e' qualcosa che io possa fare in termini legali per avere cio' che credo mi spetti? C'e' un modo per rintracciare quando e dove i buoni sono stati scambiati? Grazie, il vostro servizio e' ottimo. Distinti Saluti



RISPOSTA



E' necessario leggere le clausole contrattuali sottoscritte, al momento dell'acquisto dei buoni fruttiferi postali.
Le clausole contrattuali possono prevedere la facoltà per i cointestatari, di prelevare gli importi depositati, DISGIUNTAMENTE e non congiuntamente.
Pertanto, qualsiasi cointestatario potrebbe prelevare, alla scadenza, l'intero importo vincolato con il buono fruttifero, senza la firma o il consenso degli altri cointestatari. Devi assolutamente informarti presso l'ufficio delle Poste Italiane, dove è avvenuto il prelievo.
Se tale clausola fosse stata prevista, al momento della sottoscrizione del buono fruttifero postale, non si configurerebbe alcuna responsabilità civile (risarcitoria), da parte delle Poste.
In tal caso, tuo padre sarebbe l'unico soggetto obbligato a restituire ai suoi figli le somme prelevate; i buoni fruttiferi infatti, sono stati cointestati, esclusivamente, in quanto il genitore ha la rappresentanza legale dei figli minorenni.
Le somme vincolate erano state donate dalla nonna, ai nipoti e non a suo figlio, che avrebbe dovuto gestire tali somme, esclusivamente nell'interesse dei suoi ragazzi.
Poiché tuo padre ha utilizzato indebitamente, somme di denaro di cui erano titolari i suoi figli, ai sensi dell'articolo 2041 del codice civile, deve restituire immediatamente i suddetti importi; tale norma prevede l'azione generale di ingiustificato arricchimento. Rivolgiti ad un legale per citare immediatamente, in giudizio, tuo padre per ottenere le somme di tua spettanza.
Nell'eventualità in cui il relativo contratto dei buoni fruttiferi preveda che il prelievo degli importi vincolati sia effettuato congiuntamente, da tutti i cointestatari, le Poste Italiane saranno obbligate in solido con tuo padre, ai sensi dell'articolo 2043 del codice civile, alla restituzione delle somme di denaro, nei tuoi confronti e di tuo fratello.

Ti ricordo che, in quanto cointestataria del buono fruttifero postale, hai diritto di ricevere, dalle Poste Italiane, tutte le informazioni utili per rintracciare i movimenti bancari della somme in questione.
Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale