Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Eredità - Successione legittima del coniuge in concorso con i figli legittimi e naturali



Ernestina da Napoli:



Pongo i miei quesiti all’ avvocato che si occupa di successioni
Avrei bisogno di far luce su una vicenda di difficile soluzione:
Esisteva una famiglia : A padre B madre C e D figli

A e B contrassero matrimonio concordatario e scelsero il regime di comunione dei beni … dopo vari anni di matrimonio e, ovviamente, dopo la nascita di C e D si separarono consensualmente su richiesta di A.

Unico reddito quello del padre A quindi la separazione prevedeva un assegno alla moglie senza reddito e uno ai figli che vennero affidati congiuntamente ai coniugi sebbene abitassero con la madre nella casa familiare assegnata a moglie e figli.

La casa familiare fu acquistata congiuntamente ed in “comunione dei beni ”durante il matrimonio contraendo un mutuo di lunga durata che, in sede di separazione, A si assunse l’ onere di pagare.

A chiese il divorzio e iniziò una causa giudiziale in cui B era la parte “resistente”
In corso di causa fu pronunciata una “sentenza non definitiva di divorzio”
A causa non finita A morì.
Pochi mesi prima del decesso A ebbe un figlio E da una relazione con F .
Al momento del decesso C era maggiorenne e D minorenne.
Quali soggetti hanno diritti ereditari?
Chi ha diritto a percepire il TFR ?
Quali effetti produce la “sentenza non definitiva”?
Cosa cambia se era divenuta definitiva tramite notifica tra avvocati?
Ed in particolare quali effetti ha sulla casa familiare questa sentenza?
E ha diritto a una quota della casa?
Se la casa è indivisibile come si procede?
La valutazione della casa deve tenere conto del diritto di abitazione di B ,C e D o deve essere valutata come casa libera sul mercato?
In una eventuale causa di divisione giudiziale della casa il giudice può decidere di farla vendere?
Esiste una norma che prevede che se un soggetto si comporta da erede acquista diritti ereditari?
Ringrazio, saluto e attendo cortese risposta .
P.S. Se siete veri e se davvero siete bravi come sembra dai quesiti di cui ho letto le risposte sul vostro sito, siete semplicemente eccezionali !



RISPOSTA



Ti ringrazio per i complimenti, cerchiamo semplicemente di svolgere nel migliore dei modi la nostra missione.Il sig. A è morto senza redigere alcun testamento, pertanto, il suo asse ereditario sarà suddiviso ai sensi dell'articolo 581 del codice civile (successione legittima del coniuge in concorso con i figli); la suddetta norma equipara, ai fini ereditari, relativamente ai diritti successori, i figli legittimi C e D, ed il figlio naturale E. Il patrimonio di A sarà suddiviso nel modo seguente:

1/3 alla moglie del defunto, la sig.ra B.
2/3 ai figli C, D, E, in parti uguali, senza alcuna distinzione tra figli legittimi e naturali.
Se ipotizziamo un asse ereditario pari a 99, B avrà 33, mentre ciascun figlio avrà una quota pari a 22.

Poiché, al momento dell'apertura della successione di A, D e E sono minorenni, la loro quota sarà amministrata dai loro rispettivi genitori, che ne avranno l'usufrutto legale, fino al raggiungimento della maggiore età dei figli.C invece, avrà immediatamente la piena proprietà della quota ereditaria di sua pertinenza.

Il TFR di A sarà suddiviso esattamente come gli altri beni dell'asse ereditario.La quota di D e E, sarà depositata in banca o alla Posta e vincolata fino al raggiungimento della maggiore età. La sentenza non definitiva non ha prodotto, tra i coniugi, alcun effetto, mantenendo immutato il loro status coniugale (sebbene sia stata pronunciata la separazione, il legame coniugale non è stato sciolto con la sentenza di divorzio).Ai sensi dell'articolo 585 del codice civile, i diritti del coniuge separato sono identici a quelli del coniuge non separato (salvo che al coniuge sia stata addebitata la separazione; tuttavia, non si tratta del tuo caso, alla luce della circostanza che la separazione è stata consensuale!!!).

Se la sentenza di cessazione degli effetti civili del matrimonio (divorzio) fosse divenuta definitiva, prima della morte di A, l'ex coniuge non avrebbe potuto vantare i suoi diritti ereditari sul patrimonio di A, ma esclusivamente il diritto ad un assegno mensile di mantenimento, a carico di tutti gli altri eredi, ai sensi dell'articolo 9 bis della legge n. 898 del 1970. La casa familiare sarà suddivisa, secondo quanto stabilito dal suddetto articolo 581 del codice civile.
Nel caso in cui l'appartamento sia indivisibile, gli eredi provvederanno a venderlo (è necessario il consenso di tutti gli eredi per stipulare l'atto di vendita) ed a dividere il ricavato, altrimenti l'immobile sarà locato e gli eredi suddivideranno tra di loro, i canoni di locazione.

Il sig. E, in quanto figlio naturale di A, ha diritto ad una quota dell'appartamento. L'abitazione familiare sarà valutata come libera dal diritto di abitazione di B, C e D. Ti confermo la facoltà, per il giudice adito, in un processo di divisione ereditaria, di decidere la vendita dell'abitazione, per un corrispettivo almeno pari al suo attuale valore di mercato. Non esiste alcuna norma che prevede la possibilità di acquisire i diritti ereditari, in base ad un semplice comportamento.Ai sensi dell'articolo 476 del codice civile invece, l'erede può accettare l'eredità, in base a fatti concludenti che presuppongono tale volontà. L'accettazione dell'eredità può essere espressa, con atto pubblico o scrittura privata, o tacita (articolo 474 del codice civile).
Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale