Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Preavviso per dimissioni con ferie non godute





Buona sera,avrei bisogno di una consulenza di diritto del lavoro. Sono Michele, un dipendente a tempo indeterminato da 10 anni c/o un'azienda con contratto "trasporto e logistica".

Vorrei sapere il preavviso che devo dare al datore di lavoro in caso di dimissioni (su internet ho letto 4mesi e mezzo ridotti a metà in caso di dimissioni da parte mia).

Altra domanda è la seguente: ho 39 giorni di ferie non godute e volevo sapere se potevano essere scalate dal preavviso. Tutto questo perchè ho una proposta di lavoro con un contratto di consulenza che ha molta urgenza di reclutare la nuova risorsa e non può attendere 2 mesi...
Nel caso io fossi messa in ferie dalla mia azienda per scalare i 39 giorni, potrei svolgere attività di consulenza presso la nuova azienda?

Grazie e cordiali saluti.



RISPOSTA



Confermo il periodo di preavviso in caso di dimissioni del lavoratore dipendente. E' previsto dall'articolo 9 della parte speciale del tuo contratto collettivo di lavoro. Il periodo di preavviso è in effetti ridotto della metà, nel tuo caso.

Art. 9 - Preavviso di licenziamento e di dimissioni
C) Per gli impiegati che hanno superato i dieci anni di servizio:
- mesi quattro e quindici giorni per i quadri e gli impiegati del 1° livello;
- mesi due e quindici giorni per gli impiegati del 2° livello;
- mesi due per gli impiegati degli altri livelli.
Il periodo di preavviso decorre dal giorno 1 o dal giorno 16 di ciascun mese. Nel caso di dimissioni da parte dell'impiegato i termini di preavviso sono ridotti della metà.

Ti ricordo che potresti anche decidere di non rispettare il termine di preavviso di dimissioni. Il datore di lavoro effettuerebbe una trattenuta dal trattamento di fine rapporto, pari alla retribuzione del periodo di mancato preavviso. Ecco cosa prevede il CCNL "trasporto e logistica".

“La parte che risolve il rapporto senza l'osservanza dei predetti termini di preavviso, deve corrispondere all'altra una indennità pari all'importo della retribuzione per il periodo di mancato preavviso. Il datore di lavoro ha diritto di ritenere, su quanto sia da lui dovuto al lavoratore, un importo corrispondente alla retribuzione per il periodo di preavviso da questi eventualmente non prestato”.

Ti ricordo che le ferie interrompono il preavviso, perche' non se ne puo' usufruire in quel periodo.

Durante il periodo di ferie tuttavia, puoi svolgere l'attività di consulenza; nulla te lo impedisce, salvo il caso di conflitto d'interessi tra il committente ed il tuo datore di lavoro.
L'unico limite all'effettuazione della tua consulenza, durante le ferie, è il rispetto dell'articolo 2105 del codice civile.

Art. 2105 del codice civile. Obbligo di fedeltà.

Il prestatore di lavoro non deve trattare affari, per conto proprio o di terzi, in concorrenza con l'imprenditore, né divulgare notizie attinenti all'organizzazione e ai metodi di produzione dell'impresa, o farne uso in modo da poter recare ad essa pregiudizio.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale