Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Danneggiamento albero del giardino del vicino per avere una maggiore visuale del lago di Como





Premetto che la mia famiglia possiede una villetta indipendente con giardino in un villaggio di vacanze a XXXXXXXXXXXX sul lago di Como.
bQualche settimana fa il mio vicino austriaco, che ha molta brama di avere una vista lago a 360 gradi dal suo terrazzo, ha preso l'iniziativa di far potare dal suo giardiniere senza alcun preavviso, un nostro ulivo (che si trova al di fuori del nostro cancello) ma di indiscussa nostra proprietà e di fronte alla nostra casa, decapitandolo selvaggiamente.

Abbiamo subito scritto una lettera per ammonirlo del suo gesto irrispettoso e ci ha risposto di averlo fatto per consentire un miglior passaggio delle auto a fianco dello stesso (l'ulivo è a fronte strada di passaggio auto per l'ingresso al villaggio. La nostra villetta è al primo civico a sinistra entrando al villaggio. In realtà i rami bassi non sembrano essere stati toccati mentre i rami superiori sono stati troncati...palese è lo scopo di guadagnare vista lago.

Come posso procedere per rimettere il signor XXXXXXXXXX al suo posto e rispondergli a tono?

Grazie



RISPOSTA



Occorre immediatamente rivolgersi ai carabinieri o alla polizia, per sporgere querela ai sensi dell'articolo 635 del codice penale. Si tratta dell'ipotesi aggravata di danneggiamento di cui al numero 5, punita con la reclusione fino a tre anni: “piantate di viti, di alberi o arbusti fruttiferi, o su boschi, selve o foreste, ovvero su vivai forestali destinati al rimboschimento”.

Art. 635 del codice penale. Danneggiamento.

Chiunque distrugge, disperde, deteriora o rende, in tutto o in parte, inservibili cose mobili o immobili altrui è punito, a querela della persona offesa, con la reclusione fino a un anno o con la multa fino a 309 euro.
La pena è della reclusione da sei mesi a tre anni e si procede d'ufficio, se il fatto è commesso:
1) con violenza alla persona o con minaccia;
2) da datori di lavoro in occasione di serrate, o da lavoratori in occasione di sciopero, ovvero in occasione di alcuno dei delitti preveduti dall'articolo 331 (NB: questo numero è stato dichiarato illegittimo dalla Corte Costituzionale con sentenza n.119/1970 nella parte in cui prevede come circostanza aggravante e come causa di procedibilità d'ufficio il fatto che tale reato sia commesso da lavoratori in occasione di uno sciopero o da datori di lavoro in occasione di serrata);
3) su edifici pubblici o destinati a uso pubblico o all'esercizio di un culto o su cose di interesse storico o artistico ovunque siano ubicate o su immobili compresi nel perimetro dei centri storici, o su altre delle cose indicate nel numero 7 dell'articolo 625;
4) sopra opere destinate all'irrigazione;
5) sopra piantate di viti, di alberi o arbusti fruttiferi, o su boschi, selve o foreste, ovvero su vivai forestali destinati al rimboschimento; 
5-bis) sopra attrezzature e impianti sportivi al fine di impedire o interrompere lo svolgimento di manifestazioni sportive.

Subito dopo avere denunciato il soggetto, sarà necessario rivolgersi al giudice di pace per chiedere un congruo risarcimento danni (immagino che il risarcimento complessivamente sia inferiore a 5000 euro, altrimenti la competenza sarà del tribunale).

Per sporgere la denuncia/querela non è necessaria la presenza di un avvocato. Per chiedere la condanna al risarcimento, dinanzi al giudice di pace, dovrete rivolgervi al vostro legale di fiducia.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale