Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

La notifica delle cartelle esattoriali Equitalia di pagamento a mezzo postale deve essere eseguita con l’intervento di un intermediario abilitato.





Gentile avvocato mi è stata notificata una cartella esattoriale da Equitalia spa, a mezzo posta, con raccomandata con avviso di ricevimento.

Vorrei sapere se è vero che la notifica delle cartelle esattoriali deve avvenire con l’intervento di intermediari abilitati ?



RISPOSTA



La notifica delle cartelle esattoriali di pagamento a mezzo postale, a norma dell’articolo 26, I comma, del DPR 602/73, deve necessariamente essere eseguita con l’intervento di un intermediario abilitato.
Tale violazione rende inesistente la notifica e può essere rilevata d’ufficio anche dal giudice, autonomamente.

La notifica della cartella esattoriale, nella tua fattispecie, non è nulla ma addirittura inesistente; non si tratta quindi di un vizio sanabile con l’impugnazione dell’atto dinanzi alla commissione tributaria provinciale.

Sono le conclusioni dell’ordinanza n. 97 del 10 luglio 2012 della Commissione provinciale di Reggio Emilia. La notifica a mezzo posta deve essere effettuata dagli ufficiali della riscossione o da altri soggetti abilitati dal concessionario, dai messi comunali e dagli agenti della polizia municipale (previa convenzione tra comune e concessionario della riscossione). La notifica può anche avvenire a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, ma sempre a cura di uno dei soggetti sopra identificati e non direttamente dall’agente della riscossione, ossia Equitalia s.p.a.

Le argomentazioni della Commissione tributaria provinciale di Reggio Emilia sono sempre più condivise dalla giurisprudenza di merito e ribaltano quanto affermato in precedenza dalla corte di cassazione con la sentenza 11708 del 2011.
Da ultimo, anche la Commissione tributaria provinciale di Vicenza ha sottolineato con la sentenza n. 37/VII/2012, la necessità per il concessionario della riscossione, di procedere alla notifica a mezzo posta, sempre con l’intervento di un intermediario qualificato, a pena di inesistenza della notifica medesima.

Ti consiglio pertanto di impugnare con ricorso in Commissione tributaria, la cartella esattoriale che ti è stata notificata da Equitalia s.p.a., senza l’intervento di un intermediario abilitato.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale