Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Utero in affitto Grecia, assenza responsabilità penale in Italia, reato di alterazione di stato





Buongiorno, avrei bisogno di avere informazioni precise  riguardanti il mio caso specifico di contratto di utero in affitto. Ho 56 anni, non posso  portare a termine una gravidanza per motivi di salute che non sto a specificare. Ho avviato  dei contatti in Grecia, dove questa pratica è legale, ma ho bisogno di  sapere come si deve procedere al momento della nascita e poi la registrazione anagrafica del neonato a nome mio.



RISPOSTA



Non è affatto semplice realizzare l'affitto dell'utero in Grecia …
La legge greca n. 3089 del 2002 prevede un preventivo procedimento giudiziario autorizzativo, al fine di accertare l'oggettiva impossibilità dell'aspirante madre di portare a termine una gravidanza, la provenienza degli ovuli dalla stessa futura madre, l'assenza di una contropartita economica, se non un mero indennizzo, e il requisito della residenza nel Paese sia della gestante sia dell'aspirante madre.
Ecco perché devi essere residente in Grecia, dal momento della domanda di autorizzazione inoltrata al tribunale greco, al momento dell'iscrizione di tuo figlio presso l'anagrafe comunale del paese greco di nascita. Al momento della nascita, ti recherai presso gli uffici dell'anagrafe del comune greco dove è nato tuo figlio, per registrarlo come tuo figlio naturale. Poiché in Grecia la pratica è legale, l'ufficio anagrafico del comune greco ti chiederà probabilmente una copia del contratto di affitto dell'utero ovvero una copia dell'autorizzazione del tribunale greco (decreto del giudice). Tuo figlio sarà un cittadino comunitario, assolutamente libero di circolare in tutti i paesi dell'UE:



E' richiesta la  residenza in Grecia e se si, per quanto tempo ?



RISPOSTA



Ho già risposto a questa domanda. E' richiesta ai fini del procedimento giudiziale autorizzatorio.



Quali sono le condizioni legali per non incorrere in problemi una volta ritornata in Italia ?



RISPOSTA



Alla luce dei pochi casi giurisprudenziali italiani, possiamo escludere la commissione del reato di cui all'art. 567, comma 2, del codice penale (reato di "alterazione di stato"). La suddetta norma prevede la reclusione da cinque a quindici anni per chiunque nella formazione di un atto di nascita alteri lo stato civile di un neonato mediante false certificazioni, false attestazioni o altre falsità. Il tribunale di Napoli (sentenza 1 luglio 2011), la Corte di Appello di Bari (13 febbraio 2009, decisione relativa a fatti antecedenti all'introduzione del divieto di surrogazione di maternità di cui alla l. 40 del 2004) hanno escluso tale reato !!!

Art. 567 del codice penale. Alterazione di stato.
Chiunque, mediante la sostituzione di un neonato, ne altera lo stato civile è punito con la reclusione da tre a dieci anni. 
Si applica la reclusione da cinque a quindici anni a chiunque, nella formazione di un atto di nascita, altera lo stato civile di un neonato, mediante false certificazioni, false attestazioni o altre falsità.



Ci vuole un contratto redatto da uno studio legale greco che  tuteli gli interessi di ambedue le parti ? Vi ringrazio anticipatamente della Vostra   risposta. Cordialmente.



RISPOSTA



L'assistenza di un avvocato è necessaria non soltanto per la redazione del contratto di affitto di utero, ma soprattutto per chiedere ed ottenere l'autorizzazione da parte del tribunale greco.

A disposizione per tutti i chiarimenti del caso.

Cordiali saluti.

FONTI:Tribunale di Napoli che in data 1 luglio 2011

Fonte: La surrogazione di utero all'estero: profili di responsabilità penale (Avv. Luca Mazzanti, Dott.ssa Giuditta Pavan) 
(StudioCataldi.it) 

Corte d'Appello di Bari in una decisione del 13 febbraio 2009, avente ad oggetto fatti antecedenti all'introduzione del divieto di surrogazione di maternità di cui alla l. 40 del 2004.

Fonte: La surrogazione di utero all'estero: profili di responsabilità penale (Avv. Luca Mazzanti, Dott.ssa Giuditta Pavan) 

(StudioCataldi.it) 

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale