Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.


 

Deborah:

 

Buonasera sono passati 3 anni e 4 mesi da quando ho lasciato una casa che avevo preso in affitto . vorrei sapere entro quanto tempo dopo la scadenza del contratto di locazione e il rilascio dell immobile il locatore può pretendere il pagamento di una bolletta all ex inquilino .sul contratto di locazione le utenze non vengono mai menzionate , si dice solo che gli oneri accessori verrano pagati a consuntivo entro due mesi dalla richiesta E tengo a precisare che le bollette sono intestate a lui . Può richiedere il pagamento oggi , dopo così tanto tempo e tramite un sms invece che una raccomandata ??Il verbale di riconsegna dell immobile con lui non è stato fatto perchè il nostro rapporto locatore/locatario si è automaticamente dissolto quando lui ha venduto la casa con tutto il contratto di locazione e quindi me dentro ad un altra persona che è subentrata in qualità di locatore. Da li in poi io ho risposto al nuovo locatore di fatto subentrato nel mio contratto di locazione ,con il quale ho saldato tutte le competenze anche controllando il contatore e liberandomi da ogni eventualità e onere per il futuro . Può il primo locatore venire oggi a chiedermi i soldi di una bolletta che a quanto dice lui è rimasta insoluta ? Il signore in questione mi vuole fare causa grazie per la risposta

 

avvocato gratis

Non farà mai e poi mai causa perché pagare un avvocato in un giudizio civile costerebbe molto di più dell’importo della bolletta. Vuole soltanto spaventarla con delle minacce irragionevoli. La bolletta è intestata a lui, nel contratto di locazione non è scritto nulla, a riguardo, di specifico, la richiesta con sms non ha alcun significato giuridico ed inoltre eventuali pendenze andavano fatte valere al momento dello scioglimento del contratto di locazione che è avvenuto automaticamente, al momento della vendita dell’appartamento.

 

 


 

Mauro da Mestre:

 

Buona sera, scrivo da mestre, sono un ex bancario licenziato dopo 25 anni (nel 2005) per giusta causa. Il quesito: tra la mia banca e le organizzazioni sindacali è stato firmato alcuni mesi fa un accordo per dare solo ai dipendenti in servizio al momento della stipula dell'accordo stesso ed ai pensionati la pensione aziendale ( o sotto forma di fondi gestiti dalla banca o con accredito nel c/c del dipendente). I dipendenti licenziati vengono espressamente esclusi dall'accordo. Domanda: e i diritti acquisiti dal 1980 al 2005 (anni in cui ho lavorato)? Ringrazio e porgo distinti saluti. mestre, 14 febbraio 2009 In fede Mauro

 

avvocato gratis

Non conosco i termini precisi dell’accordo, ma se il beneficio economico riguarda soltanto i dipendenti in servizio (è prevista l’esclusione dei dipendenti licenziati), lei non ha diritto alla pensione aziendale, salvo ci sia una previsione specifica relativa agli anni pregressi il licenziamento. Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti.

 

 


 

Antonella:

 

Salve,il questito che vi pongo è se posso usufruire del diritto allo studio. Sono un'infermiera con contratto a termine di 3 mesi, lavoro da meno di un mese per una casa di riposo,mi sono iscritta a un master universitario, posso chiedere al mio datore di lavoro un paio di giorni di permesso al mese per seguire i corsi universitari, ne ho diritto? Grazie.

 

avvocato gratis

Il diritto allo studio (150 ore di permesso l’anno) è una procedura paraconcorsuale posta in essere annualmente da ogni amministrazione. Per avere diritto al diritto allo studio (perdona la tautologia) quindi, devi attendere che l’amministrazione bandisca la procedura e fare domanda (è previsto un numero definito di dipendenti che possono accedere al beneficio). Se hai titoli di preferenza rispetto agli altri colleghi, vincerai la procedura e potrai seguire il master universitario, con le ore di permesso che ti spettano.

 

 


 

Virginia da Milano:

 

io e mio marito ci siamo sposati a giugno 2008 con separazione dei beni. ho comprato casa a settembre 2008 intestata sola a me e così anche il mutuo. mio marito fà da garante. lui può chiedere alla sua azienda l'anticipo sul tfr anche se la casa è intestata solo a me ma abbiamo li tutti e due la residenza? Grazie. Virginia

 

avvocato gratis

Può chiedere l’anticipo del Tfr soltanto l’intestatario dell’immobile.

 

 


 

Grazia da Cosenza:

 

salve vi spiego la mia domanda,io sono figlia unica mio padre è morto da poco è ha lasciato testamento scritto da lui,i miei genitori hanno 3 appartamenti finiti è 1 in costruzione più 1 terreno edificabile sul testamento mio padre mi ha lasciato come leggittima un appartamento ma con l'usufrutto a vita a mia madre anche se lei ha già un appartamento dove vive invece io sono in casa d'affitto quindi ha dato tutto a lei ...ègiusto che io non abbia niente tranne che la nuda propietà dell'appartamento?grazie

 

avvocato gratis

Ai sensi dell’articolo 542, I comma del codice civile, la quota di legittima che tuo padre avrebbe dovuto lasciarti è pari ad 1/3 dell’intero asse ereditario. La stessa quota avrebbe dovuto lasciare a sua moglie. La quota disponibile è pari ad 1/3. Scrivimi una e-mail in cui mi indichi con approssimazione il valore di mercato, al momento della morte di tuo padre, degli appartamenti e del terreno edificabile, in modo che possa dirti con precisione se le norme a tutela dei legittimari sono state violate e possa indicarti i mezzi che la legge mette a tua disposizione.

 

 


 

Guido:

 

salve volevo sapere come mi devo comportare con un carrozziere disonesto che da 8 mesi mi dice che mi ripara la macchina ma invece si è intascato i soldi e la macchina è ancora da riparare?premetto che adesso non intendo più riparare la macchina da questo carrozziere,attendo risposta grazie.

 

avvocato gratis

Devi chiedergli la restituzione del denaro in quanto, dopo otto mesi, non hai più un interesse giuridico all’adempimento della sua prestazione (riparazione della vettura). Se il carrozziere si rifiuta di restituirti il denaro, dovrai rivolgerti ad un avvocato.

 

 


 

Cleo dai Paesi Bassi:

 

Buongiorno, La problematica in breve e' la seguente: In data 15/10/08 estinguo completamente il mutuo in essere con la Banca M. Secondo la legge 40/2007 l'istituto di credito deve inoltrare la richiesta di cancellazione del mutuo al catasto entro 30 giorni. In data 7 gennaio ho chiesto delucidazioni alla mediolanum in quanto nessuna richiesta di cancellazione e' arrivato al catasto. Dal 7 gennaio 2009 ho inviato decine di fax, mail, lettere raccomandate ecc. ma fino ad oggi nessuna risposta! Il nuovo proprietario della casa tiene indietro la somma di 60 mila euro finche' non sara' cancellato il mutuo. Sono arrivata al punto che prendo seriamente in considerazione di andare per via legale, chiedendo un risarcimento non solo per mancati interessi o le spese sostenute in telefonate dall'olanda...Potrebbe gentilmente indicarmi come proccedere contro un gigante come la M.? Grazie infinite, Cleo Van der ende

 

avvocato gratis

La banca si è resa inadempiente all’obbligo previsto dall’articolo 6, comma I del decreto legge n. 7, convertito con la legge 40 del 2007, che prevede la comunicazione alla Conservatoria, da parte dell’istituto bancario. La legge è uguale per tutti quindi, anche le banche devono rispettarla. Devi chiedere, con l’assistenza di un avvocato, il risarcimento dei danni subiti ( ad es. interessi) e il rimborso delle spese sostenute a seguito del comportamento inadempiente della banca. Hai ottime possibilità di vincere la vertenza.

 

 

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale