Adeguamento canone alloggio ERP





Buongiorno, premetto che sono conduttrice di una alloggio ERP di proprietà di un Ente Locale, situato in Regione Lombardia, nel quale abito con mio figlio, maggiorenne e percettore di reddito da lavoro dipendente, mentre io sono pensionata. L'attuale canone di locazione (cioè valido per l'anno corrente - 2019) è stato calcolato sulla base dell'ISEE-ERP dell'anno 2017.
Considerata la non chiarissima formulazione della norma desidero sapere, nel caso in cui mio figlio lasciasse l'abitazione da me condotta entro il 31/12/2019, da quale data potrei beneficiare dell'adeguamento del canone di locazione in seguito all' "aggiornamento dell'anagrafe dell'utenza" di cui all'art. 31, comma 11, della Legge regionale Lombardia n. 27/2009.
Cordiali saluti

RISPOSTA

Ipotizziamo che tuo figlio decida da lasciare l'alloggio ERP, in data 15 dicembre 2019. La variazione all'anagrafe dell'utenza sarà effettuata dalla conduttrice dell'alloggio nei giorni immediatamente successivi al trasferimento della residenza anagrafica del figlio.
Di conseguenza, la variazione dell'ISEE-ERP all'anagrafe dell'utenza sarà accertata entro il 31 dicembre 2019. Il canone di locazione sarà adeguato dal 1° gennaio dell'anno successivo a quello per il quale è stata accertata la variazione dell'ISEE-ERP.
Come previsto dal comma 12, l'ente proprietario comunicherà all'inquilino l'ammontare del canone, le variazioni e le relative motivazioni. L'inquilino potrà presentare opposizione entro i successivi trenta giorni.

11. Il canone di locazione è adeguato a seguito dell'aggiornamento dell'anagrafe dell'utenza con decorrenza dal 1° gennaio dell'anno successivo a quello per il quale è stata accertata la variazione dell'ISEE-ERP. Nel caso di peggioramento della situazione economica del nucleo familiare, intervenuta e comunicata tra le due anagrafi, l'ente proprietario deve tenere conto di tale variazione rideterminando un canone provvisorio i cui effetti decorrono dal mese successivo alla variazione stessa, fino al successivo aggiornamento dell'anagrafe per il relativo conguaglio.
12. L'ente proprietario comunica all'inquilino l'ammontare del canone, le variazioni e le relative motivazioni. L'inquilino può presentare opposizione entro i successivi trenta giorni.

Confermo pertanto l'opportunità di trasferire la residenza di tuo figlio e di aggiornare l'anagrafe dell'utenza, entro la fine dell'anno 2019, in modo da far decorrere la modifica del canone dal 1° gennaio successivo.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: