Reati che non consentono la partecipazione ai concorsi pubblici





Buonasera, mi è stato notificato un avviso di garanzia per delitto di cui all'art 614 comma 4 cpp . Volevo sapere se questo procedimento può precludere la sottoscrizione di un contratto a tempo indeterminato presso una Asl presso la quale risulto idoneo ad un concorso effettuato due anni prima (2018) .

Inoltre vorrei sapere se nel frattempo posso partecipare ad altri concorsi presso p.a. .!

Ringrazio anticipatamente per la risposta.

 

RISPOSTA

 

Nel frattempo, puoi partecipare ad altri concorsi presso la P.A.
In concreto, attualmente, sei indagato per violazione di domicilio con l'aggravante della violenza sulle cose o sulle persone: rischi quindi una condanna alla reclusione da due a sei anni. (La pena è da due a sei anni, e si procede d'ufficio, se il fatto è commesso con violenza sulle cose, o alle persone, ovvero se il colpevole è palesemente armato).
Non si tratta tuttavia di un reato commesso nei confronti della pubblica amministrazione (codice penale - libro secondo - titolo secondo); questo aspetto è certamente un punto a tuo favore.
Non si tratta nemmeno di un reato contro la fede pubblica, né di un reato commesso nelle vesti giuridiche di pubblico ufficiale.
Non si tratta di un reato dal quale deriva l’interdizione dai pubblici uffici o l’incapacità di contrarre con la p.a., o l’estinzione del rapporto di impiego (artt. 28, 29, 32-ter, 32-quater, 32-quinquies Codice penale, artt. 3,4, 5, legge 27 marzo 2001, n. 97).

Non solo ! il licenziamento per condanna penale scatta quando questa è definitiva, ma non basta. Devono avverarsi almeno una delle due condizioni:
-che la condanna riguardi reati che determinano l’interdizione perpetua dai pubblici uffici;
-che la condanna riguardi fatti che da soli possono comportare il licenziamento disciplinare.

Non dimentichiamo inoltre, a proposito della consulenza "de quo", gli articoli 32 e 32 quinques del codice penale:

Art. 32 del codice penale
Il condannato alla reclusione per un tempo non inferiore a cinque anni è, durante la pena, in stato d'interdizione legale; la condanna produce altresì, durante la pena, la sospensione dall'esercizio della responsabilità genitoriale, salvo che il giudice disponga altrimenti

Art. 32 quinques del codice penale.
Salvo quanto previsto dagli articoli 29 e 31, la condanna alla reclusione per un tempo non inferiore a due anni per i delitti di cui agli articoli 314, primo comma, 317, 318, 319, 319 ter, 319 quater, primo comma, e 320 importa altresì l'estinzione del rapporto di lavoro o di impiego nei confronti del dipendente di amministrazioni od enti pubblici ovvero di enti a prevalente partecipazione pubblica.

In caso di condanna alla reclusione per un tempo non inferiore a 5 anni, subiresti la condanna alla pena accessoria dell'interdizione legale … quindi non potresti firmare un contratto di lavoro con la pubblica amministrazione.

A disposizione per esaminare il bando della ASL, relativo al concorso al termine del quale hai conseguito l'idoneità.

Cordiali saluti.

Fonti:

Vuoi chiedere una consulenza online ai nostri Avvocati?

avvocatogratis.it pubblica migliaia di consulenze legali e articoli di approfondimento

cerca