Documenti all’interno del sacchetto immondizia sanzioni





Salve, ieri 23 Maggio mi è stata recapitata dal postino una lettera contenente un verbale della polizia locale (in allegato).
Premetto che io e mia moglie abbiamo molta cura nel selezionare l'immondizia e lo facciamo da anni. Ora, i signori che mi inviano la multa, oltre ad indicare l'isola ecologica in via xxxxxxx, almeno 100 mt lontano da casa mia, è pure l'isola ecologica che non uso mai.
Che ci siano stati dei documenti cartacei con il mio nome dentro al sacchetto non posso escluderlo a priori anche se, come premetto sopra, mi pare improbabile. Come improbabile che ci fossero anche plastica e alluminio, e poi in che quantità? Non so magari hanno ragione loro, ma comunque mi sento veramente calpestato, vista la cura con cui effettuiamo la raccolta differenziata.
Che dice, invio pec con richiesta della documentazione da loro prodotta o è sufficiente il verbale in allegato per capire se è possibile fare qualcosa al fine di non pagare la somma richiesta?

RISPOSTA

Hai 60 giorni di tempo per decidere eventualmente di pagare, beneficiando della relativa riduzione, l'importo pari a 183,47 euro. Nel frattempo, ti consiglio di presentare istanza di accesso agli atti, per ottenere copia di questa documentazione su cui risulterebbe il tuo nome e cognome. Devono risponderti entro 30 giorni dalla presentazione della tua richiesta, pertanto avrai modo di esaminare la documentazione e decidere se è il caso di pagare oppure di attendere l'ordinanza ingiunzione di 500 euro per ricorrere al giudice di pace.
Facciamo alcuni esempi concreti:
- hanno trovato una lettera inviata dall'agenzia delle entrate di Roma al sig. Rossi Paolo e, per conoscenza, a nessun altro!
E' ragionevole ipotizzare che quella lettera è stata portata all'isola ecologica dal sig. Rossi.
Facciamo un esempio differente: l'amministratore di condomino ha scritto una lettera al sig. Rossi Paolo, inviata per conoscenza a tutti i condomini! Potrebbe essere stato un condomino qualsiasi a gettare via quella lettera cartacea, visto che l'hanno ricevuta tutti per conoscenza.
E' chiaro l’esempio?
Un documento sul quale è presente la tua firma autografa? Dipende dal suo destinatario … Tra l'altro ci saranno pure atti endoprocedimentali in base ai quali è possibile comprendere quale “plastica” era presente nel sacchetto (bottiglie, confezioni etc etc), quale “alluminio” etc etc
Ovviamente l'istanza di accesso agli atti, ai sensi degli artt. 22 e seguenti della legge n. 241/1990 deve essere inviata all'ufficio della polizia locale, nonché al protocollo del comune di Maglie (meglio inviare una pec … arriva prima rispetto ad una raccomandata).



Se ha bisogno di altre informazioni al fine di chiarire la situazione rimango a disposizione. Inoltre per il pagamento della somma mi indichi se la devo fare prima della sua risposta.
Distinti saluti

RISPOSTA

Dobbiamo procedere con istanza di accesso agli atti documentale:

Al comando polizia municipale di ________________
Al protocollo del comune di ______________
Oggetto: istanza di accesso agli atti ai sensi dell’art. 22 della legge 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni.
Visto il verbale numero __________________ del 29/04/2021, n. prot. ____________________, notificato in data xx/xx/xxxx, redatto ai sensi dell'articolo 3 del d.lgs. n. 39 del 12/02/1993, nei confronti del sottoscritto;
Considerato che nel verbale è indicato che nel sacchetto di rifiuti sono stati rinvenuti documenti che farebbero riferimento al sottoscritto, si chiede copia di tali documenti, per evidenti ragioni di giustizia.
Si chiede copia di tutti gli atti endoprocedimentali, compresa la documentazione fotografica relativa alla plastica, secco non riciclabile ed alluminio trovata nel sacchetto.
Si resta in attesa di riscontro entro i termini di legge.
Si allega carta d'identità dello scrivente.
LUOGO DATA
FIRMA


Non appena ti avranno risposto, valuteremo se ci sono i presupposti per ricorrere al giudice di pace.
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti: