Aspettativa per il periodo di prova, vincitore di concorso già dipendente di un ente locale





Un dipendente ente locale a tempo indeterminato di amministrazione X con qualifica C risulta vincitore di concorso in altro ente Y stesso comparto con qualifica D.
Il dipendente si avvale della facoltà prevista all'art.20 del CCNL 2016/2018 e richiede di essere posto in aspettativa con diritto alla conservazione del posto fino al termine di prova presso l'ente Y. Durante tale periodo di prova il dipendente dell'amministrazione X in prova presso Y risulta vincitore di altro concorso in ente Z stesso comparto con qualifica D.
Il dipendente decide di accettare l'incarico dell'ente Z.
Rispetto all'aspettativa periodo di prova inizialmente richiesta per la prova presso l'ente Y cosa accade: la stessa si interrompe essendo stata richiesta per il posto cui all'ente Y?

 

RISPOSTA



Immagino che il dipendente sia stato convocato presso l'ente Z, per la firma del contratto individuale di lavoro, ad esempio il giorno 2 aprile 2019.
Il dipendente, se ha superato la metà del periodo di prova presso l'ente Y, comunicherà il suo recesso a far data dal prossimo 31 marzo; recesso unilaterale, previsto direttamente dal comma 6 dell'articolo 20 del CCNL 2016/2018 comparto enti locali.
Il giorno primo aprile tornerà quindi in servizio presso l'ente X, per chiedere nuovamente l'aspettativa di mesi sei, in ragione del periodo di prova presso l'ente Z.
Se il dipendente non ha invece superato la metà del periodo di prova presso l'ente Y, comunicherà le sue dimissioni in violazione del periodo di preavviso, quindi l'ente Y chiederà al dipendente l'indennità di mancato preavviso di dimissioni. Per il resto … stessa procedura …



Il dipendente può comunicare all'ente originario la variazione intervenuta e riottenere la prova completa presso il nuovo ente Z in quanto ha comunque diritto alla tutela del posto finché perdura la prova a prescindere dal cambiamento dell'ente presso il quale presterà la stessa.?

 

RISPOSTA



Il dipendente deve recedere dal primo periodo di prova presso l'ente Y, tornare in servizio anche un solo giorno presso l'ente X, per chiedere al datore di lavoro X, ulteriori sei mesi di aspettativa, stante il periodo di prova presso l'amministrazione comunale Z.
Mi auguro che presso l'ente comunale X siano piuttosto elastici all'ufficio personale … potrebbero consentirti di chiedere gli ulteriori sei mesi di aspettativa, stante il periodo di prova presso l'amministrazione comunale Z, senza costringerti a tornare in servizio per poter presentare l'istanza al protocollo.
Così facendo, potresti indicare quale giorno del recesso da Y, il primo aprile, laddove la firma del contratto prezzo l'ente Z è fissata al due di aprile



E' previsto altro?

 

RISPOSTA



Null'altro.
Resto a disposizione per tutti i chiarimenti del caso.

Cordiali saluti.

Fonti: