Non è possibile assumere gli idonei delle graduatorie dei concorsi banditi dagli altri comuni nel 2019





Buongiorno, Sono in graduatoria per un posto categoria D in un comune della provincia di M.
Il bando del concorso è stato indetto a dicembre 2018 e pubblicato a gennaio 2019. La graduatoria ovviamente è del 2019, di aprile precisamente. Non riesco a capire come mi colloco in base alle nuove norme previste nella legge di bilancio 2019. La graduatoria è valida 3 anni, ma è utilizzabile a scorrimento anche da altri enti? Questo mi interessa soprattutto. L'ente in questione è piccolo, come la maggior parte in provincia, e difficilmente procederà ad altre assunzioni per la stessa categoria nei prossimi 3 anni. La graduatoria quindi diventerebbe inutile? Aspetto un vostro preventivo.
Grazie Cordiali saluti

RISPOSTA



Secondo quanto previsto dai commi 361 e 362 della legge finanziaria per il 2019, legge n. 145 del 2018, il periodo di vigenza delle graduatorie dei concorsi pubblici rimane fissato in 3 anni; tale termine triennale non potrà più essere derogato in futuro (al contrario di quanto accaduto fino ad oggi). Dall'anno in corso, ossia dal 2019, il termine di validità delle graduatorie dei concorsi pubblici sarà inderogabilmente triennale secondo quanto stabilito dall’art. 35 del d.lgs. 165/2001 (testo unico pubblico impiego). La presente graduatoria sarà valida fino al mese di aprile 2022!

Per tutte le procedure concorsuali che saranno avviate nel 2019, la Legge di Bilancio per l'anno 2019 (legge 145 del 30 dicembre 2018, al comma 361 dell’articolo 1, dispone che le graduatorie dei concorsi per il reclutamento del personale presso le amministrazioni pubbliche “sono utilizzate esclusivamente per la copertura dei posti messi a concorso”.

Di seguito i commi 361 e 365 dell'articolo 1 della legge finanziaria per il 2019:

361. Fermo quanto previsto dall’articolo 35, comma 5-ter, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le graduatorie dei concorsi per il reclutamento del personale presso le amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del medesimo decreto legislativo sono utilizzate esclusivamente per la copertura dei posti messi a concorso.

365. La previsione di cui al comma 361 si applica alle graduatorie delle procedure concorsuali bandite successivamente alla data di entrata in vigore della presente legge.Le previsioni di cui ai commi 361, 363 e 364 si applicano alle procedure concorsuali per l’assunzione di personale medico, tecnicoprofessionale e infermieristico, bandite dalle aziende e dagli enti del Servizio sanitario nazionale a decorrere dal 1° gennaio 2020.

Nel caso in questione, la procedura concorsuale è stata bandita nell'anno 2018, prima dell'approvazione della legge di bilancio per l'anno 2019.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: