Il lavoratore assunto con contratto part time non ha diritto di passare full time in caso di nuove assunzioni





Nel 2015 sono stata assunta come impiegata amministrativa presso una cooperativa edile con contratto part time (17,5 ore settimanali)

Nel 2016 la ditta ha assunto un impiegato amministrativo full time e la settimana scorsa ha assunto un'altra impiegata amministrativa part time (20 ore settimanali)

La mia richiesta è la seguente: la ditta poteva fare queste ulteriori assunzioni senza prima chiedermi se volevo aumentare le mie ore lavorative?

 

RISPOSTA



Sì, è perfettamente legale; l'ordinamento giuridico non prevede più questo particolare diritto di precedenza del lavoratore part time, in caso di nuove assunzioni a tempo pieno.
Né tanto meno, tale diritto di precedenza è stabilito dalla contrattazione collettiva applicabile al settore delle cooperative edili.
Soltanto in caso di trasformazione da tempo pieno a tempo parziale, previo accordo risultante da atto scritto, il lavoratore acquisisce il diritto di precedenza nelle assunzioni con contratto a tempo pieno, per lo svolgimento delle stesse mansioni o di mansioni di pari livello e categoria legale rispetto a quello oggetto del rapporto a tempo parziale.
Sei stata assunta tuttavia, direttamente con un contratto part time, quindi non c'è stata alcuna precedente trasformazione di un contratto a tempo pieno in un contratto a tempo parziale.
… quindi non potresti vantare alcun diritto di precedenza in caso di nuove assunzioni da parte della tua azienda.
La nuova normativa non prevede più, invece, la possibilità di inserire nel contratto individuale di lavoro a tempo parziale una clausola che attribuisca un diritto di prelazione in caso di nuove assunzioni a tempo pieno.
La legge stabilisce semmai che, in caso di assunzione di lavoratori a tempo parziale, il datore di lavoro è obbligato a darne tempestiva comunicazione ai dipendenti già in servizio a tempo pieno ed a prendere in considerazione eventuali domande di trasformazione del rapporto a tempo parziale da parte di questi ultimi.
La norma di riferimento è il comma 6 dell'articolo 8 del decreto legislativo n. 81/2015:

6. Il lavoratore il cui rapporto sia trasformato da tempo pieno in tempo parziale ha diritto di precedenza nelle assunzioni con contratto a tempo pieno per l'espletamento delle stesse mansioni o di mansioni di pari livello e categoria legale rispetto a quelle oggetto del rapporto di lavoro a tempo parziale.



Inoltre io faccio 3 ore e mezzo al giorno mentre l'altra impiegata ne fa quattro: è una cosa regolare oppure anch'io ho diritto a fare 4 ore? grazie

 

RISPOSTA



No.
Non hai diritto di fare anche tu quattro ore giornaliere, in ragione della tua collega assunta dopo di te.
Tale diritto di precedenza non era stato neppure previsto dal legislatore, antecedentemente alla riforma del jobs act dell'anno 2015.
A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: