Contribuzione agevolata contratto di apprendistato per la qualifica e diploma professionale





AZIENDA, SETTORE ARTIGIANO, HA ASSUNTO APPRENDISTA CON ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO, CON IL QUINTO 5° LIVELLO.
CONTRIBUTI INPS?

RISPOSTA

La fonte normativa della presente consulenza è la circolare INPS n. 108/2018.
In merito alle assunzioni di giovani con contratto di apprendistato per la qualifica e diploma professionale, d’istruzione secondaria superiore e certificato di specializzazione tecnica superiore (cd apprendistato di primo livello), i datori di lavoro che occupano fino a nove addetti verseranno i contributi all’1,5% il primo anno, al 3% il secondo anno e al 5% successivamente.
L’Inps con la circolare n. 108/2018 ha corretto le precedenti istruzioni che avevano individuato l’aliquota contributiva al 5% per l’intera durata del contratto (messaggio INPS n. 2499/2017).
Nel caso di aziende con più di 9 dipendenti il contributo è del 5% fin dall’inizio.
Relativamente ai contratti di apprendistato di secondo e terzo livello? Niente di nuovo …
Per le aziende che occupano un numero di lavoratori pari o inferiore a nove è prevista una riduzione in ragione dell'anno di vigenza del contratto di apprendistato: 3,11 punti percentuali per il primo anno di contratto, 4,61 punti per il secondo anno di contratto, 11,61 punti per gli anni di contratto successivi al secondo. In tutti i casi, occorre aggiungere, con decorrenza dal 1° gennaio 2013, le ulteriori aliquote di finanziamento dell’indennità di disoccupazione pari nel totale all’1,61% (1,31% + 0,30%). Per le aziende con più di nove dipendenti, il contributo resta dell' 11,61%.

Qual è invece la contribuzione dell’apprendista?
L’aliquota contributiva a carico dell’apprendista è agevolata, come quella del datore di lavoro. E' pari al 5,84%, per tutta la durata del contratto di apprendistato. Inoltre, in base alla norma per cui benefici contributivi sono mantenuti per un anno dalla prosecuzione del rapporto di lavoro al termine del periodo di apprendistato, anche l’aliquota contributiva a carico del lavoratore resta fissata nella ridotta misura del 5,84%.

Alla luce di quanto disposto dal decreto legislativo n. 148/2015, in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro, è dovuta la contribuzione per la cassa integrazione.

La problematica del quinto livello contrattuale?
Alla contrattazione collettiva è data la possibilità di disciplinare il contratto di apprendistato, nell'ambito dei seguenti principi:

-il divieto di retribuzione a cottimo;
-il lavoratore può essere inquadrato fino a due livelli contrattuali inferiori rispetto a quello spettante in ragione del contratto collettivo nazionale di lavoro; la retribuzione dell’apprendista è stabilita in misura percentuale e proporzionata all’anzianità di servizio.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: