Vuoi chiedere una consulenza online ai nostri Avvocati?
RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA

Apprendistato sanzioni mancata formazione apprendista





Buonasera,
Vi scrivo per chiederVi possibilità di consulenza circa la mia situazione.
Sto svolgendo un apprendistato professionalizzante della durata di 30 mesi presso un'azienda di telecomunicazioni, sono inquadrato al secondo livello delle telecomunicazioni e devo conseguire, al termine dell'apprendistato, la qualifica per il terzo livello.
Il primo anno di apprendistato (svolto tra luglio 2019 e giugno 2020) si è concluso con la richiesta di firmare un patto formativo dove vi erano 120 ore ma effettivamente ne avevo svolte 20. Ho comunque firmato

Ora la questione si ripeterà probabilmente:

Abbiamo stipulato un patto formativo dove devono garantire 80 ore di formazione annua (più 80 ore ulteriori da spalmare sui due anni e mezzo).
Siamo all'ottavo mese del secondo anno e questa è la situazione:

-il mio tutor in azienda è su un'altra commessa e non lo sento per lavoro da ottobre

- le ore di formazione effettuate nei primi 8 mesi sono sono solamente 4, all'interno di una piattaforma online.

- sto lavorando come qualsiasi altro dipendente

Cosa dovrei fare ora?
Dimissioni per giusta causa?
Chiamare l'ispettorato del lavoro?

Grazie e buon lavoro

RISPOSTA

Presentare una segnalazione-denuncia all'Ispettorato del lavoro, ai sensi dell'articolo 47, del decreto legislativo n. 81/2015; la suindicata norma prevede che qualora il datore di lavoro non provveda a mettere a disposizione dell’apprendista la formazione prevista nel Piano Formativo Individuale di accompagnamento del contratto di apprendistato, egli è tenuto al versamento della differenza tra la contribuzione versata e quella dovuta, con riferimento al livello di inquadramento contrattuale superiore che sarebbe stato raggiunto dal lavoratore al termine del periodo di apprendistato, maggiorata del 100%.

L'Ispettore del lavoro tuttavia, se il contratto di lavoro è ancora in corso, potrebbe diffidare il datore di lavoro ad accelerare l'attività di formazione, per recuperare tutto quello che non è stato fatto. Tuttavia, durante il secondo anno di apprendistato, l'ispettore del lavoro non potrebbe consentire il recupero della formazione, in caso di formazione formale effettuata inferiore al 40% di quella prevista, sommando le ore richieste nel PFI nel primo anno + la “quota parte” delle ore previste nel secondo anno.
Nel tuo caso, giunti a questo punto del contratto, appare impossibile recuperare la formazione prevista ma non svolta!

Quali saranno le conseguenze sanzionatorie per il datore di lavoro?

- una sanzione da 515 a 2.580 euro;
- la rimodulazione dell’apprendistato in un ordinario rapporto a tempo indeterminato;
- l’applicazione della diffida accertativa per il recupero retributivo rispetto al sotto-inquadramento contrattuale.


Non è conveniente rassegnare le dimissioni per giusta causa, visto che una delle sanzioni per il datore di lavoro è proprio la trasformazione dell'apprendistato in un ordinario rapporto a tempo indeterminato a tutele crescenti.

Una precisazione: a volte, l'assenza di formazione nei rapporti di apprendistato, è causata dalle omissioni della Regione. Se così fosse il datore di lavoro non sarebbe sanzionabile in nessun modo. Ti invito pertanto ad accertare le cause della mancanza di formazione, prima di presentare segnalazione-denuncia all'ispettorato del lavoro.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: