Vuoi chiedere una consulenza online ai nostri Avvocati?
RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA

Congedo per formazione universitaria dipendente Poste Italiane





Salve, sono un dipendente di poste Italiane. Lavoro al nord ma sono iscritto all’Università di Bari, sto cercando da tempo alla mia azienda l aspettativa per studio ma mi viene negata.

RISPOSTA

Intendi il congedo per la formazione non retribuito, ai sensi dell'articolo 5 della legge n. 53/2000:
Art. 5 legge n. 53/2000. (Congedi per la formazione).
1. Ferme restando le vigenti disposizioni relative al diritto allo studio di cui all'articolo 10 della legge 20 maggio 1970, n. 300, i dipendenti di datori di lavoro pubblici o privati, che abbiano almeno cinque anni di anzianità di servizio presso la stessa azienda o amministrazione, possono richiedere una sospensione del rapporto di lavoro per congedi per la formazione per un periodo non superiore ad undici mesi, continuativo o frazionato, nell'arco dell'intera vita lavorativa.
2. Per "congedo per la formazione" si intende quello finalizzato al completamento della scuola dell'obbligo, al conseguimento del titolo di studio di secondo grado, del diploma universitario o di laurea, alla partecipazione ad attività formative diverse da quelle poste in essere o finanziate dal datore di lavoro.



Sul nostro ccnl all art. 42 comma V dice che posso usufruirne e in codesto comma si cita l art 5 della legge 53 del 2000.

RISPOSTA

Dice anche che il datore di lavoro può non accogliere la richiesta di congedo, per comprovate esigenze organizzative ovvero può differirne l'accoglimento.



Ma andando avanti sull’art del ccnl di poste italiane al comma X dice che bisogna portare il certificato di frequenza obbligatoria, ma se il mio corso di laurea non ha mai previsto il corso obbligatorio e poi pure io essendo fuori corso non mi spetta la frequenza.

RISPOSTA

Il comma 10 prevede che tu debba produrre all'ufficio personale di Poste Italiane, il certificato di iscrizione al corso, i certificati mensili di frequenza con l'indicazione delle ore complessive di lezione, nonché l'attestato di partecipazione agli esami.
I certificati mensili di frequenza sono rilasciati anche relativamente ai corsi con frequenza non obbligatoria; ovviamente per ottenere questo certificato, occorre seguire le lezioni relative ai corsi in relazione ai quali si devono ancora sostenere gli esami.
In concreto, non hai diritto al congedo per la formazione, per stare a casa tua a studiare per gli esami che ti mancano alla laurea … devi frequentare le lezioni, anche se la frequenza non è obbligatoria secondo il piano di studi accademico.



Mi mancano solo tre materie alla laurea. Ma la legge non dice che devo avere la frequenza obbligatoria all’Università, essa si intende per chi deve frequentare la scuola dell’obbligo oppure del diploma. Come posso fare?

RISPOSTA

Dovresti frequentare le lezioni relative ai tre esami ancora da sostenere e, al termine di ciascuna lezione, chiedere al professore di aggiornare il certificato mensile di frequenza.
Questo, a prescindere dalla obbligatorietà della frequenza, prevista dalla singola facoltà …
Se intendi avvalerti del congedo per la formazione, devi frequentare le lezioni …
Il congedo per la formazione non è previsto per preparare l'esame restando a casa …



Ho ragione o no a pretendere l'aspettativa?
Vi prego aiutatemi... grazie.
Buongiorno.

RISPOSTA

Hai diritto all'aspettativa, a condizione di frequentare le lezioni relative agli esami ancora da sostenere.
Anche se si tratta di un corso di laurea con frequenza non obbligatoria …
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti: