Conversione divisori orari CCNL industria alimentare





Buongiorno, vi scrivo per chiedervi un chiarimento riguardo il mio lavoro.
Io sono dipendente presso un’azienda che lavora nel settore dell'industria alimentare. Lavoro per 6 giorni a settimana, per 6 ore al giorno.
In seguito ad una proposta dell'azienda di calendarizzare le festività infrasettimanali (pagandole come ordinarie e inserendo un gettone presenza) mi sono messo a calcolare quanto si perde a livello economico, calcolando la differenza tra festività con paga straordinaria e paga ordinaria. Io ho fatto questo calcolo.
Paga lorda / giorni lavorati = paga giornaliera

 

RISPOSTA

 

Secondo il CCNL industria alimentare, l'importo della retribuzione giornaliera si ottiene:
-dividendo l'importo della retribuzione mensile per 26 (settore alimentare)
-dividendo l'importo della retribuzione mensile per 25 (settore olio e margarina)



Paga giornaliera / ore lavorate giornalmente = paga oraria.

 

RISPOSTA

 

Secondo il CCNL industria alimentare, l'importo della retribuzione oraria si ottiene:
-dividendo l'importo della retribuzione mensile per 173 (settore alimentare)
-dividendo l'importo della retribuzione mensile per 175 (settore olio e margarina)



E qui ho notato le prime differenze.
Ho visto poi che per il calcolo della paga oraria, si deve utilizzare il divisore orario (nel mio caso 173).

 

RISPOSTA

 

Esatto, è quanto previsto dalla contrattazione collettiva.
Ti invito a rifare i calcoli, seguendo pedissequamente quanto previsto dalla contrattazione collettiva nazionale di lavoro.



La cosa mi ha comunque lasciato perplesso. Il divisore orario è corretto? Perché da CCNL dovrebbe essere 173 (nel caso si lavorassero 40 ore settimanali), ma per noi che lavoriamo 36 ore settimanali, non dovrebbe essere 156?

 

RISPOSTA

 

Soltanto se lo prevede espressamente il tuo CCNL.
Ad esempio, il CCNL Agenzie di sicurezza sussidiaria non armata – Federpol CCNL, prevede quanto segue: la quota oraria della retribuzione sia normale che di fatto, si ottiene dividendo l’importo mensile per il divisore convenzionale “173”, per il personale a 40 ore settimanali; “196” per il personale a 45 ore settimanali; “200” per il personale a 46 ore settimanali.
Il CCNL Artigianato – Federdat/Consil, a proposito di divisori contrattuali, prevede quanto segue: il divisore della retribuzione mensile è 173, tuttavia per lavoro a squadre con orario settimanale di 36 ore, il divisore è 156.
Puoi inviarmi un file oppure un link del tuo CCNL?



Il calcolo che ho fatto per trovare il divisore orario è (settimane lavorate all'anno / mesi lavorati all'anno) x ore lavorate alla settimana Vorrei capire bene questa cosa, e se si può trattare con l'azienda per fare in modo che nella contrattazione di secondo livello si possa inserire questo divisore corretto. Resto in attesa di delucidazioni .
Cordiali saluti

 

RISPOSTA

 

In genere la conversione dei divisori è materia di contratto collettivo nazionale di lavoro. Con il consenso del datore di lavoro, può anche essere disciplinata nella contrattazione di secondo livello.
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti: