Vuoi chiedere una consulenza online ai nostri Avvocati?
RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA

Contratto collettivo sanità pubblica riclassificazione del personale della sanità





Buongiorno sono una dipendente pubblica assunta dall'Azienda Ospedaliera Universitaria xxxxxx dal 2005 inizialmente come Operatore Tecnico addetta alla cucina, ho lavorato presso i magazzini alimentari e la cucina dell'ente fino al marzo 2016.
Data la chiusura del settore, perché appaltato a ditte esterne, sono stata riallocata nei vari servizi integrati di padiglione di accettazione e accoglienza, svolgendo così una mansione di coadiutore amministrativo ormai da diversi anni.
Purtroppo la mia Azienda non mi ha mai cambiato il profilo o la posizione, quindi risulto ancora Operatore Tecnico livello B3.
Chiedo gentilmente se ho la possibilità di potermi regolarizzare con le mie attuali mansioni, al fine non solo di percepire uno stipendio adeguato per le mansioni che svolgo ma anche per la possibilità di poter chiedere uno scambio presso altri enti, dato che la mia posizione attuale non esiste più.
Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Ringrazio cordialmente per la possibilità data.
Saluti

RISPOSTA

Con il recente contratto collettivo Sanità Pubblica 2019 – 2021, sottoscritto nel novembre 2022, è stata prevista una riclassificazione del personale della sanità, in 5 Aree (articolo 15 CCNL):

“Il sistema di classificazione del personale è articolato in cinque aree, che corrispondono a cinque differenti livelli di conoscenze, abilità e competenze professionali:
a) Area del personale di supporto
b) Area degli operatori
c) Area degli assistenti
d) Area dei professionisti della salute e dei funzionari
e) Area del personale di elevata qualificazione”

In base alle mansioni svolte negli ultimi anni, sulla base di quanto scritto nella tua email, dovresti essere collocata nell'area degli assistenti con il profilo professionale di assistente amministrativo (ruolo amministrativo).
Come indicato nel nuovo contratto collettivo, appartengono all'Area assistenti, i lavoratori che ricoprono posizioni di lavoro che richiedono conoscenze teoriche specialistiche di base, buona conoscenza informatica, capacità tecniche elevate per l’espletamento delle attribuzioni, autonomia e responsabilità, secondo metodologie definite e precisi ambiti di intervento operativo proprio del profilo, con assunzione di responsabilità dei risultati conseguiti.

Il dipendente con profilo assistente amministrativo, svolge mansioni amministrativo-contabili complesse - anche mediante l’ausilio di tecnologia elettronica e/o informatica - quali, ad esempio, ricezione e l’istruttoria di documenti, compiti di segreteria, attività di informazione ai cittadini, collaborazione ad attività di programmazione, studio e ricerca.
Il requisito per l’accesso al profilo di assistente amministrativo, è il seguente: diploma di istruzione secondaria di secondo grado.

Le nuove Aree nonché i profili professionali sono indicati nell'allegato A del nuovo contratto collettivo della Sanità Pubblica.

Essendo inquadrata nell'area degli assistenti, con il profilo professionale di assistente amministrativo, il tuo stipendio tabellare sarà pari a 21.437,79 euro, come indicato nella tabella D del contratto collettivo in allegato.
In concreto, l'area degli assistenti corrisponde alla precedente categoria contrattuale C, come indicato nella Tabella F di trasposizione automatica nel nuovo sistema di classificazione professionale, allegata al contratto collettivo.

La Direzione personale provvederà nei primi mesi dell'anno 2023, alla trasposizione automatica nel nuovo sistema di classificazione professionale, di tutti i lavoratori dell'azienda sanitaria pubblica, eventualmente rettificando e modificando i relativi profili professionali. Il procedimento di classificazione professionale terminerà entro il mese di aprile 2023, pertanto ti invito a prestare attenzione all'Area all'interno della quale sarai collocata, nonché alla corretta indicazione del tuo profilo professionale.
Ripeto: si tratta di un procedimento automatico previsto direttamente dalla contrattazione collettiva nazionale che pertanto non riguarderà soltanto te, ma tutti i dipendenti.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: