Nulla osta agente polizia locale per diventare vigile del fuoco volontario





Buongiorno Avvocato, la contatto per chiedervi un chiarimento su una questione sulla quale non trovo alcuna risposta effettuando ricerche online, probabilmente non esistono precedenti in merito per cui vorrei rivolgermi a un professionista del settore.
Attualmente lavoro come agente nella polizia locale e vorrei diventare anche un vigile del fuoco volontario. Per potermi iscrivere però, come indicato sul sito web, per gli appartenenti alle forze di polizia locali è necessario avere il nulla osta della mia amministrazione. La questione è spiegata direttamente dal sito web

Come si diventa Vigili del Fuoco Volontari, cito:

"È incompatibile con la posizione di Vigile Volontario a domanda: il personale permanente in servizio nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco; il personale delle Forze Armate, delle Forze di Polizia e delle altre istituzioni pubbliche preposte all'ordine ed alla sicurezza pubblica, con eccezione degli appartenenti ai Corpi di Polizia degli enti locali, previo nulla osta delle amministrazioni competenti"

Il 13 novembre quindi ho inviato una mail per richiedere il nulla osta, motivandola anche con il valore aggiunto che tale formazione porterebbe nell'attività quotidiana.
Non ho ricevuto alcuna risposta e in data 7 gennaio ho inviato una seconda mail dicendo che consideravo la richiesta accolta in base al silenzio-assenso trascorsi i 30 giorni.
Vorrei però essere sicuro che il silenzio assenso sia valido per questo tipo di situazione e cosa rischio nel caso la situazione sia dubbia e mi iscrivessi lo stesso, a livello di conseguenze negative sul piano lavorativo ad esempio disciplinari.

Mando in allegato la foto (per privacy ho tolto i nomi ma si tratta del comandante e della vice-comandante) delle e-mail inviate per richiedere il nulla osta al fine di iscrivermi nei vigili del fuoco volontari.

RISPOSTA

Non si applica il silenzio-assenso, poiché la norma speciale prevede un nulla osta anziché l'autorizzazione di cui al comma 10 dell'articolo 53 del decreto legislativo n. 165/2001, avente ad oggetto gli incarichi extra-istituzionali retribuiti dei dipendente pubblici, conferiti da Pubbliche Amministrazioni diverse da quella presso la quale il dipendente presta servizio: “L'autorizzazione, di cui ai commi precedenti, deve essere richiesta all'amministrazione di appartenenza del dipendente dai soggetti pubblici o privati, che intendono conferire l'incarico; può, altresì, essere richiesta dal dipendente interessato. L'amministrazione di appartenenza deve pronunciarsi sulla richiesta di autorizzazione entro trenta giorni dalla ricezione della richiesta stessa. Per il personale che presta comunque servizio presso amministrazioni pubbliche diverse da quelle di appartenenza, l'autorizzazione è subordinata all'intesa tra le due amministrazioni. In tal caso il termine per provvedere è per l'amministrazione di appartenenza di 45 giorni e si prescinde dall'intesa se l'amministrazione presso la quale il dipendente presta servizio non si pronunzia entro 10 giorni dalla ricezione della richiesta di intesa da parte dell'amministrazione di appartenenza. Decorso il termine per provvedere, l'autorizzazione, se richiesta per incarichi da conferirsi da amministrazioni pubbliche, si intende accordata; in ogni altro caso, si intende definitivamente negata”.

DECRETO LEGISLATIVO 30 marzo 2001, n. 165 Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche

L'autorizzazione può configurarsi tramite il meccanismo del silenzio assenso, ma il nulla osta invece no! Non può configurarsi silenzio-assenso in relazione ad un nulla osta.
Il nulla-osta è infatti l’atto con cui un’autorità amministrativa dichiara di non aver osservazioni da fare in ordine all’adozione di un provvedimento da parte di un’altra autorità.

Le conseguenze avrebbero la natura e la sostanza giuridica di un procedimento disciplinare da parte della tua Amministrazione di appartenenza, con l'irrogazione di una sanzione come la sospensione dal servizio per un determinato periodo di tempo.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Vuoi chiedere una consulenza online ai nostri Avvocati?

avvocatogratis.it pubblica migliaia di consulenze legali e articoli di approfondimento

cerca