Vuoi chiedere una consulenza online ai nostri Avvocati?
RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA

Differenza tra chiedere prestazione sessuale a pagamento e istigazione alla prostituzione





Ho richiesto mezzo social (telegram) una prestazione sessuale a pagamento.

RISPOSTA

Nessuna norma di legge ti impedisce di chiedere ad una maggiorenne, una prestazione sessuale a pagamento, fermo restando che ai sensi dall’art. 3, n. 8, della legge 20 febbraio 1958, n. 75 si prevede la punibilità di “chiunque, in qualsiasi modo, favorisca la prostituzione altrui”.



Non c'è stato alcun incontro fisico e non ho mai incontrato.
Sono stati effettuati alcuni pagamenti via paypal (per aiutare la prostituta), la quale ora mi richiede costantemente denaro minacciando di denunciarmi alla polizia postale per "istigazione alla prostituzione".

RISPOSTA

In cosa consiste il reato di istigazione alla prostituzione?
Facciamo un esempio.
Immagina di scrivere alla ragazza in chat “Ciao bella, la sai che sei davvero carina e che potresti entrare nel mondo della TV ? Ho amici che lavorano in televisione, te li posso presentare e se andrai a letto con loro, le porte dello spettacolo per te saranno spalancate”.
Questa sì, è "istigazione alla prostituzione".
Proporre una prestazione sessuale a pagamento, non rappresenta nemmeno un illecito, salvo il caso di ragazza minorenne.



I quesiti sono 2: Posso ricevere effettivamente una denuncia? Per quale motivo?

RISPOSTA

Assolutamente no.



Posso fare a mia volta una denuncia per stalking (è diventata una ossessione) a mia tutela?
grazie e attendo vostro riscontro.

RISPOSTA

Denuncia per estorsione, ai sensi dell'articolo 629 del codice penale: “Chiunque, mediante violenza o minaccia, costringendo taluno a fare o ad omettere qualche cosa, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da cinque a dieci anni e con la multa da euro 1.000 a euro 4.000.
La pena è della reclusione da sette a venti anni e della multa da da euro 5.000 a euro 15.000, se concorre taluna delle circostanze indicate nell'ultimo capoverso dell'articolo precedente
”.
Il reato commesso ai tuoi danni, è quello di estorsione.
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti: