Prescrizione decennale diritto al compenso professionale





Gentile avvocato, in presenza di un contratto scritto con il professionista, tramite il quale si conferisce l'incarico professionale, si rende necessario applicare la prescrizione decennale ordinaria di cui all'articolo 2946 del codice civile.
La prescrizione presuntiva triennale non si applica in presenza di un contratto scritto, idoneo a determinare il compenso spettante al professionista.
Sempre in merito alla prescrizione del credito, un preventivo firmato è da considerarsi come un contratto e quindi porta a 10 anni il termine per la prescrizione? grazie

RISPOSTA



Un preventivo deve essere considerato certamente una proposta di contratto!
A patto che sia firmato dal professionista ed abbia in sé tutti gli elementi per valutare la convenienza della proposta contrattuale presentata al potenziale cliente.

Quando un preventivo-proposta di contratto diviene un contratto vero e proprio?
Nel momento in cui viene accettato dal cliente il quale comunica al commercialista di averlo accettato, ad esempio con una email!
Nota bene cosa prevede l'articolo 1326 del codice civile, I comma.

Art. 1326 del codice civile - Conclusione del contratto.

Il contratto è concluso nel momento in cui chi ha fatto la proposta ha conoscenza dell'accettazione dell'altra parte.
L'accettazione deve giungere al proponente nel termine da lui stabilito o in quello ordinariamente necessario secondo la natura dell'affare o secondo gli usi.
Il proponente può ritenere efficace l'accettazione tardiva, purché ne dia immediatamente avviso all'altra parte.
Qualora il proponente richieda per l'accettazione una forma determinata, l'accettazione non ha effetto se è data in forma diversa.
Un'accettazione non conforme alla proposta equivale a nuova proposta.

In concreto, se il preventivo firmato dal professionista, è stato controfirmato per accettazione dal cliente, esso deve essere considerato un contratto, quindi la prescrizione applicabile al diritto di credito sarà quella ordinaria decennale di cui all'articolo 2946 del codice civile.

Se il preventivo, firmato dal professionista, è stato accettato dal cliente tramite l'invio di una email con la quale il cliente “dichiara di essere soddisfatto della convenienza del preventivo presentato dal professionista, quindi gli conferisce l'incarico”, esso deve essere considerato un contratto, quindi la prescrizione applicabile al diritto di credito sarà quella ordinaria decennale di cui all'articolo 2946 del codice civile.

Ogni qualvolta si configura l'incontro tra due volontà, ossia la proposta contenuta nel preventivo firmato dal professionista e l'accettazione espressa dal cliente con una controfirma oppure tramite email-fax etc etc, abbiamo un contratto … quindi si applicherà la prescrizione decennale.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: