Viaggi dal Brasile emergenza covid 19





Buongiorno vorrei sapere se un cittadino brasiliano volendo raggiungere la famiglia in Brasile in questo mese può rientrare in Italia fra circa tre mesi considerando le restrizioni governative dovute al covid.

RISPOSTA

Facciamo una doverosa premessa: nessuno di noi conosce con certezza il futuro che ci aspetta fra tre mesi. Né tanto meno conosce quale DPCM regolerà la nostra vita quotidiana in primavera. Ragioniamo prudenzialmente come se nulla dovesse cambiare da gennaio ad aprile.
L’Ordinanza 16 gennaio 2021 ha disposto, fino al 31 gennaio 2021, la sospensione del traffico aereo e il divieto di ingresso in Italia per tutti coloro che provengono dal Brasile o che vi abbiano soggiornato/transitato nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Italia. Al momento non sono previste eccezioni.



Faccio presente che il cittadino brasiliano in Italia ha solo il domicilio in una casa da lui affittata con regolare contratto di locazione e non la residenza. Inoltre attualmente disoccupato avendo perso il lavoro a dicembre scorso.
Cordiali saluti

RISPOSTA

Escludo che possa tornare in Italia, salvo l'ipotesi di cessazione della pandemia.
Il domicilio di una persona è nel luogo in cui essa ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi (14 Cost., artt. 45 e 46 del codice civile).
La residenza invece è la dimora abituale.
Esiste una residenza anagrafica, ma non esiste un domicilio anagrafico … mi spiego meglio … Per prendere la residenza, occorre rivolgersi agli uffici comunali anagrafe e stato civile: si tratta della così detta residenza anagrafica.
Il domicilio lo si autocertifica … non lo “prendi” presso gli uffici comunali anagrafe e stato civile!
Come potrebbe autocertificare di avere il domicilio in Italia, un cittadino Brasiliano che parte dal Brasile per raggiungere l'Italia, senza che in Italia ci sia la sua famiglia, né il suo posto di lavoro. La sede principale degli affari ed interessi in Italia… ma non c'è il lavoro, la moglie ed i figli?
Comprendi che in questo caso, autocertificare il domicilio in Italia, equivale a commettere reato di falsità ideologica.
Salvo mutamenti della situazione fattuale, escludo categoricamente che possa rientrare in Italia, dal Brasile.
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti: