Atto di donazione in favore dei due figli





Mio padre ci vuole donare un appartamento e ci vuole fare un atto di donazione, siccome siamo due fratelli, naturalmente chi non si prende l'appartamento darà all'altro fratello la meta del valore in denaro. Il mio dubbio è come si può garantire la rivalsa è non avere problemi dopo (anche fra qualche anno) in un atto di donazione in cui all'appartamento tocca solo ad uno? grazie

RISPOSTA

La soluzione prospettata da tuo padre è giuridicamente irrealizzabile, in quanto la donazione è un atto pubblico che il donante pone in essere per spirito di liberalità nei confronti del donatario … e soltanto nei confronti del donatario, ai sensi dell'articolo 769 del codice civile: “La donazione è il contratto col quale, per spirito di liberalità, una parte arricchisce l'altra, disponendo a favore di questa di un suo diritto o assumendo verso la stessa un'obbligazione”.

Ai sensi dell'articolo 782 II comma del codice civile, il donatario dovrà semplicemente accettare la donazione con gratitudine e riconoscenza, senza assumere obbligazioni verso terzi: “L'accettazione può essere fatta nell'atto stesso o con atto pubblico posteriore. In questo caso la donazione non è perfetta se non dal momento in cui l'atto di accettazione è notificato al donante”.

Né tanto meno la soluzione potrebbe essere la seguente: tuo padre ti dona l'intero immobile e un attimo dopo tu doni una somma di denaro pari al 50% del valore dell'immobile a tuo fratello, sempre con atto pubblico notarile. Tuo fratello potrebbe sempre reclamare una lesione della sua quota di legittima, alla morte di vostro padre.

La soluzione è invece la seguente: donazione in favore dei due figli.

Art. 773 del codice civile. (Donazione a più donatari) .
La donazione fatta congiuntamente a favore di più donatari s'intende fatta per parti uguali, salvo che dall'atto risulti una diversa volontà.

Una volta che sarete proprietari al 50% dell'immobile, tuo fratello ti cederà la sua quota immobiliare tramite atto di compravendita, incassando il relativo corrispettivo.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: