Quota di legittima spettante ai nipoti in linea retta





Vi contatto per una questione di eredità.
Mio nonno (deceduto, padre di mia mamma, anch'essa deceduta) aveva un fratello e una sorella.

RISPOSTA

Il nonno era vedovo al momento della sua morte? Immagino di sì



Questo fratello, di cui gli era già deceduta la moglie e non avevano figli, è morto da poco. La sua sorella, benché molto anziana, è ancora in vita. Adesso la figlia di sua sorella (la cugina di mia madre) che si occupava di lui negli ultimi anni, ha presentato un testamento olografo scritto a mano dove lui nomina questa figlia di sua sorella come erede universale. Questo documento e stato verbalizzato a mia insaputa in presenza di un notaio.

RISPOSTA

Il notaio ha verbalizzato la scheda testamentaria ai sensi dell'articolo 620 del codice civile.



Io sono figlia unica e parte questa sua sorella e sua figlia, non ci sono altri discendenti.

RISPOSTA

Ai sensi dell'articolo 536 comma III del codice civile, hai gli stessi diritti relativi alla quota di legittima che sarebbe spettata alla mamma, se fosse stata ancora in vita all'apertura della successione del nonno.
Quale quota di legittima? La metà del patrimonio, ai sensi dell'articolo 537 I comma del codice civile, giacché il nonno aveva una sola figlia.
Secondo le norme in materia di rappresentazione ereditaria, ossia gli articoli 467 e seguenti del codice civile, hai diritto di impugnare il testamento entro dieci anni dalla morte del de cuius, con atto di citazione al tribunale civile dell'ultima residenza del "de cuius", per rivendicare la quota di legittima del 50% dell'asse ereditario che sarebbe spettata a tua madre.



La figlia di sua sorella mi ha dunque fatto sapere che a me non spetta niente.

RISPOSTA

Non ti spetterebbe nulla, secondo un testamento che è tuttavia annullabile per lesione di legittima, ai sensi dell'articolo 554 del codice civile.



Essendoci un certo numero di proprietà in gioco, la mia domanda è questa: questo titolo di erede universale da il diritto a la figlia di sua sorella di ereditare tutto (mi pare di aver capito che al massimo può pretendere a un terzo)?

RISPOSTA

Un terzo?!
Se il nonno è morto vedovo, se ha avuto un'unica figlia, ti spetta la quota di legittima pari al 50% dell'asse ereditario. L'altra metà dell'asse ereditario sarà attribuita all'erede testamentaria.



O sono anch'io un erede legittimario?

RISPOSTA

Sì, ai sensi dell'articolo 536 comma III del codice civile.



Se si, cosa dovrei fare per reclamare una parte dell'eredità?
Grazie del vostro aiuto.

RISPOSTA

Atto di citazione al tribunale civile dell'ultima residenza del de cuius, al fine di impugnare il testamento per lesione della quota di legittima che sarebbe spettata a tua madre, ma che intendi rivendicare tu, secondo le norme in materia di rappresentazione ereditaria in linea retta.
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti: