Vuoi chiedere una consulenza online ai nostri Avvocati?
RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA

Dichiarazione dei redditi quota percentuale di partecipazione agli utili Snc risultante da atto costitutivo





PER UNA SNC PARTECIPATA PER IL 99% DA UN SOCIO E PER L'1% DALL'ALTRO SOCIO, È POSSIBILE IN SEDE DI DICHIARAZIONE DEI REDDITI MODIFICARE LE PERCENTUALI DELLE PARTECIPAZIONI.
GRAZIE

 

RISPOSTA



No.
Assolutamente no, in base alle seguenti motivazioni. L'articolo 5 del TUIR, D.P.R. n. 917/1986 prevede che i redditi delle SNC debbano essere imputati a ciascun socio, proporzionalmente alla sua quota di partecipazione agli utili, come risulta dall'atto costitutivo avente forma di atto pubblico ovvero di scrittura privata autenticata.

Articolo 5 - Redditi prodotti in forma associata.
1. I redditi delle societa' semplici, in nome collettivo e in accomandita semplice residenti nel territorio dello Stato sono imputati a ciascun socio, indipendentemente dalla percezione, proporzionalmente alla sua quota di partecipazione agli utili.
2. Le quote di partecipazione agli utili si presumono proporzionate al valore dei conferimenti dei soci se non risultano determinate diversamente dall'atto pubblico o dalla scrittura privata autenticata di costituzione o da altro atto pubblico o scrittura autenticata di data anteriore all'inizio del periodo d'imposta; se il valore dei conferimenti non risulta determinato, le quote si presumono uguali.


Leggiamo inoltre le istruzioni della dichiarazione redditi società di persone anno 2019 (allegato).
Mi riferisco al quadro RO, ossia l'elenco nominativo degli amministratori e dei rappresentanti e dati relativi ai singoli soci o associati e ritenute riattribuite.

Nel campo 8 della sezione II, va indicata la quota percentuale di partecipazione agli utili, risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata che, qualora non sia mutata la compagine dei soci nel corso dell’anno 2018, deve essere di data anteriore al 1° gennaio 2018. Se le quote non risultano da detti atti si presumono proporzionali al valore dei conferimenti dei soci; se il valore dei conferimenti non risulta determinato, le quote si presumono uguali.

Tanto premesso, ci deve essere una necessaria corrispondenza tra le quote dei soci risultanti dall'atto costitutivo e le quote di partecipazione agli utili risultanti dalle dichiarazioni dei redditi.
In dichiarazione dei redditi, tali quote non possono essere modificate!
Diversamente, scatterebbe automaticamente l'attività di accertamento da parte dell'agenzia delle entrate.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: