Regime del reverse charge iva





Buona sera mi servirebbe un chiarimento in merito al regime del reverse charge riguardande i dispositivi a circuito integrato mi spiego meglio, ho p.iva e assemblo computer, acquisto quindi i microprocessori non per riverderli singolarmnete ma per integrarli nella costruzione di un computer. vorrei quindi sapere ,se acquisto i microprocessori presso i venditori hardware, questi devono emettere la fattura in regime di reverse charge o invece devono emettere fattura con iva esposta in quando il microporcessore non viene rivenduto singolarmente ma integrato in un computer?
grazie

 

RISPOSTA



L’articolo 17, comma 6, lett. b) e c), del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633 (testo unico IVA), prevede l’applicazione del meccanismo della c.d. inversione contabile o reverse charge alle cessioni di:
b) “… apparecchiature terminali per il servizio pubblico radiomobile terrestre di comunicazioni soggette alla tassa sulle concessioni governative di cui all’articolo 21 della tariffa annessa al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 641, come sostituita, da ultimo, dal decreto del Ministro delle finanze 28 dicembre 1995, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 303 del 30 dicembre 1995, nonché dei loro componenti ed accessori;
c) personal computer e dei loro componenti ed accessori”.
L’agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 13 del 7 febbraio 2012, a proposito dell'articolo 17, sesto comma, lettera c) del Dpr 633/72, ha precisato l'obbligo di assoggettare all'inversione contabile, anche i dispositivi a circuito integrato, come i componenti di personal computer, riconducibili al codice (voce doganale) NC 8542 3110, come i componenti di personal computer.

Vorrei riportare un passaggio fondamentale della predetta risoluzione: per l’applicazione del reverse charge rileva la riferibilità del bene nella classificazione dei dispositivi a circuito integrato a prescindere dalla loro effettiva utilizzazione.
Pertanto, il meccanismo dell’inversione contabile si applica ai microprocessori e alle Cpu in quanto oggettivamente idonei ad essere installati in personal computer o apparecchi analoghi, anche se poi, di fatto, destinati ad essere incorporati in altre apparecchiature, come gli elettrodomestici.

L'oggettiva idoneità del singolo microprocessore ad essere installato all'interno di un personal computer, fa scattare l'applicazione del reverse charge ai fini dell'articolo 17, sesto comma, lettera c) del Dpr 633/72; anche se magari quel singolo componente, sempre riconducibile al codice NC 8542 3110, sarà installato in un frigorifero di ultima generazione …
Confermo pertanto che la fattura dovrà essere emessa in regime di reverse charge.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: