Scrittura privata di cessione credito d'imposta Ecobonus 100% spesa all'appaltatore





Buongiorno, vorrei sapere il costo di una lettera che mi tuteli da ogni evenienza per la cessione del credito (ecobonus 110% legge 17 luglio 2020, n. 77 di conversione in legge del D.L. n. 34/2020 Decreto Rilancio) e che il responsabile sia il cessionario.
Grazie.

RISPOSTA

Ecco la scrittura privata che mi hai richiesto:

Oggetto: cessione credito d'imposta ecobonus lavori contratto di appalto del _________________


Visto il contratto di appalto del _________________ di cui la presente scrittura privata deve essere considerata un'appendice
Premesso che il committente sig. ____________________ nato a ________________, residente in _______________ ha stipulato un contratto di appalto con la ditta edile __________________________, con sede in ___________________, partita iva _______________, avente ad oggetto i seguenti interventi agevolati per un importo complessivo pari a _____________________:

1) (indicare gli interventi agevolati)
2)
3)

Considerato che è facoltà del committente-contribuente che sostiene la spesa, scegliere di cedere il credito d'imposta (per un valore massimo del 100% della spesa) all’impresa appaltatrice che ha effettuato i lavori, con facoltà di successiva cessione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.

Considerato che l'appaltatore intende acquisire il credito d'imposta a prezzo pieno (pari al 100% della spesa), realizzando con la differenza del 10% ciò che resta a coprire tutti gli oneri finanziari, oltre ad un guadagno accettabile in considerazione del costo reale dei lavori rispetto alla spesa.

Considerato che l'appaltatore è consapevole che la quota di credito non utilizzata nell’anno non può essere fruita negli anni successivi né chiesta a rimborso Opzione uno: la cessione del credito sarà efficace al momento dell'ultimazione dei lavori previa asseverazione sul rispetto dei requisiti tecnici e della congruità delle spese e relative comunicazioni all'ufficio tecnico comunale

Opzione due: la cessione del credito farà riferimento ai due SAL (stato di avanzamento lavori) previsti nel contratto di appalto, da riferirsi il primo SAL al 30% dei lavori mentre il secondo SAL al 70% dei lavori pertanto, ai fini dell’Ecobonus, l‘asseverazione sul rispetto dei requisiti tecnici e della congruità delle spese deve essere rilasciata anche per singolo SAL.

(attenzione: non sono ammessi più di 2 SAL per intervento e che ciascun SAL deve riferirsi almeno al 30% dell’intervento – inizialmente la cessione poteva essere realizzata soltanto ad ultimazione dei lavoro).

L'appaltatore dichiara di non avere null'altro a che pretendere dal committente né a titolo di corrispettivo né in base ad altro titolo giuridico – contrattuale.
L'appaltatore pertanto esonera il committente da qualsiasi responsabilità nei confronti del fisco, di terzi, nonché nei confronti di eventuali successivi cessionari del credito d'imposta.

LUOGO DATA

Per accettazione:
L'APPALTATORE

Per presa visione:
IL COMMITTENTE


A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti: