Vuoi chiedere una consulenza online ai nostri Avvocati?
RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA

Radiazione auto in caso di mancato pagamento bollo per tre anni consecutivi





Egr. avvocato, l'ACI ha avviato nel mese di dicembre 2023, il procedimento di radiazione della mia auto, dal pubblico registro automobilistico, a seguito di mancato pagamento del bollo per tre anni consecutivi.
Quando si è compiuta la prescrizione del bollo auto anno 2020?
Cosa fare quanto l'ACI avvia il procedimento di radiazione del veicolo per mancato pagamento del bollo per tre anni?
Ma dopo tre anni, il bollo auto non si prescrive?
Come si conciliano allora la prescrizione triennale del bollo auto e la radiazione del veicolo?
Resto in attesa di un suo riscontro.
Grazie avvocato.

RISPOSTA

L'articolo 96 del codice della strada Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n.285 comma 1 prevede quanto segue: “l'ente impositore (Regione), anche per il tramite del soggetto cui e' affidata la riscossione, qualora accerti il mancato pagamento delle stesse per almeno tre anni consecutivi, notifica al proprietario l'avviso dell'avvio del procedimento e, in assenza di giustificato motivo, ove non sia dimostrato l'effettuato pagamento entro trenta giorni dalla data di tale notifica, chiede all'ufficio competente del Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali e del personale la cancellazione d'ufficio dall'archivio nazionale dei veicoli e dal P.R.A. Il predetto ufficio provvede al ritiro delle targhe e della carta di circolazione tramite gli organi di polizia”.

Secondo il codice della strada, a seguito dell’omesso pagamento del bollo con almeno tre arretrati, può scattare la radiazione del veicolo. Il bollo auto dell'anno 2020, si è prescritto al 31 dicembre 2023, pertanto le richieste di pagamento successive al 1° gennaio 2024, relative all’anno 2020, ovvero ad annualità precedenti, sono illegittime.
I tre anni necessari per la prescrizione decorrono dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello in cui è dovuto il pagamento.

Può capitare che nel corso del triennio, la Regione - Ente impositore del bollo auto abbia interrotto la prescrizione triennale, notificando al proprietario del veicolo un sollecito di pagamento, una cartella esattoriale, un accertamento, con la conseguenza di far ripartire nuovamente il triennio necessario a prescrivere, dal momento della notifica dall'atto.
L'interruzione della prescrizione rende giuridicamente compatibile l'ipotesi della radiazione del veicolo dopo tre anni di omesso pagamento del bollo auto, con la prescrizione triennale del credito relativo a questa imposta sulla proprietà.

Hai ricevuto dall'ACI una richiesta di chiarimenti, propedeutica alla radiazione del veicolo.
Cosa fare adesso?
1) fornire la prova di avere pagato il bollo per almeno un anno del triennio contestato, al fine di evitare la radiazione dell'automobile
2) provvedere a pagare il bollo auto, estinguendo la morosità
3) dimostrare l'esenzione dal pagamento del bollo auto, per una delle fattispecie previste dalla legge: persone con disabilità accertata, i genitori delle persone con disabilità grave, il coniuge della persona disabile, i parenti o affini entro il secondo grado della persona disabile grave e i parenti o affini di terzo grado, se la persona con disabilità ha compiuto 65 anni o sia affetta da patologie invalidanti. Anche il cittadino con riconoscimento “legge 104” ha diritto all’esenzione nell'ipotesi in cui il veicolo abbia una cilindrata non superiore a 2.000, se alimentati a benzina o con motore ibrido, o non superiore a 2.800 se alimentati a gasolio.

Così facendo eviterai il ritiro della targa e del libretto di circolazione da parte della Direzione Generale della Motorizzazione, tramite la Polizia di Stato (Polizia Stradale).

La radiazione non è né obbligatoria né automatica, ma rappresenta una facoltà per la Regione Ente impositore del bollo auto.
La radiazione al contrario del fermo amministrativo, è definitiva; il fermo amministrativo può essere sospeso e cessare nei suoi effetti, con l'estinzione del debito.
La radiazione ha effetti definitivi!
Contro il provvedimento di radiazione dell'auto è possibile fare opposizione al Ministero delle Finanze, entro 30 giorni dalla notifica.

A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti: